giovedì, settembre 07, 2006

Addio nubile!

Anche se son parole grosse, contando gli anni di convivenza e i due figli a carico.. ma le tradizioni son tradizioni e, prima delle nozze, che si terranno domenica, ecco che si organizza l'addio al nubilato per la futura sposa.

Le amiche hanno pensato a tutto. Serata a tema: rituali e cibi esclusivamente pachistani (se non si contano le bevande). Balli inclusi. Il conduttore, giornalista di origini pachistane, ci spiega innanzitutto chi è, da dove viene, ci dice che Pakistan significa "terra dei puri" (a cui Ciccio ha commentato postumo "ora si chiama 'Terra infestata dalle bombe a grappolo israeliane' " o qualcosa del genere), e racconta come nella sua terra sia tradizione ballare ("freestyle in trance" direbbe LEI) sulle tombe dei santi. Mostra alcuni movimenti e poi coinvolge tutti (io me son tirata fuori anche perchè lo spazio a disposizione era esiguo) nella su citata danza.

Altro rituale. Le donne non sposate presenti alla festa (al che la Pangy mi chiede se vale anche per le conviventi) porgono sulla mano della sposa un pò di Hennè (come si scrive??). In un secondo momento la sposa disegnerà quello che le pare sulla manina e se lo conserverà per tutta la serata. Alquanto complessa la fase di cibazione dopo un tale rito.

Rituale non contemplato, un bel tatuaggio sulla caviglia sinistra, un fiore di loto, un pò troppo grande a detta della futura sposa. E non è ancora arrivato il feedback dal consorte..

Penso che questa sia la mia prima festa di addio al nubilato in assoluto. Che bello rompere un altro ovetto della prima volta.

Nessun commento: