giovedì, settembre 21, 2006

Datemi l'acido


La mia ginecologa, non si sa come, se l'è dimenticato..

L’acido folico (folato), è la vitamina B9.

Non viene prodotto dall’organismo ma deve essere assunto con il cibo e dalla flora batterica intestinale, e il fabbisogno quotidiano in condizioni normali è di circa 0,2 mg. Negli ultimi decenni, l’acido folico è stato riconosciuto come essenziale nella prevenzione delle malformazioni neonatali, particolarmente di quelle a carico del tubo neurale, che si possono originare nelle prime fasi dello sviluppo embrionale. Durante la gravidanza, quindi, il fabbisogno di folato si raddoppia a 0,4 mg perché il feto utilizza le riserve materne.

La carenza di acido folico nelle prime fasi della gravidanza aumenta fortemente il rischio di malformazione del feto, in particolare di difetti del tubo neurale (DTN) associati a spina bifida o anencefalia. In generale, una carenza di folati può dare luogo con più facilità a esiti avversi (ritardo di crescita intrauterina, parto prematuro, lesioni placentari..).

4 commenti:

veronica ha detto...

ciao! ho letto il commento lasciato sul mio blog... il mio ginecologo di acido folico mi ha rimpinzato fin dall'inizio e nonostante sia quasi alla fine dev oprenderlo sempre! so anche un po' anemica quindi giù di carne... per fortuna sto nella norma col peso anche se lo sgarro ogni tanto ci sta tutto!!!!

Rosy ha detto...

E' bello vedere un'altra mamma in giro! Ho letto il tuo profilo: a parte Max Pezzali, abbiamo molto in comune ;D
Anche tu laureata in Matematica?

Cinzia1877 ha detto...

Il mio mi ha detto che è inutile prenderlo una volta incinta ma che avrei dovuto iniziare a prenderlo qualche mese prima.. quando ci provavo insomma...

bah.. sti dottori!!

veronica ha detto...

no sono laureata in lettere indirzzo storico artistico, ho un master in ingegneria gestionale e avendo il pallino per le materie scientifiche mi sono iscritta a ing gestionale!!! max pezzali? un piacere fanciullesco!!!