mercoledì, ottobre 04, 2006

Mi sono rotto i coglioni?!?


Lui dice di essersi rotto i coglioni. Credo che ancora non abbia capito quanto ce li siamo rotti noi a vedere ragazzini delle elementari litigare per chi deve aver ragione. Guardiasigilli un par di coglioni. Appunto. L'ennesima riconferma che il Parlamento è solo un altro teatro. Loro giocano. Noi assistiamo allo spettacolino.

Esiste un modo per mandare tutti a casa? Esiste una classe politica?

Che siano di destra, di sinistra, di centro o di Vinchiaturo, hanno rotto i coglioni. Loro.

Non è possibile andare avanti, nè con maggioranza di centro-destra nè con una di centro-sinistra, se c'è gente così. Si danno la zappa sui piedi a vicenda e poi gongolano delle disgrazie dell'avversario. Ma siamo sicuri che hanno passato l'esame di Maturità?

E basta pure con i gossip. Non è più tollerabile sentire i commenti di tutti per qualunque novità. Gente che sgomita per stare davanti alla telecamera e fare a gara a chi è più fotogenico, mentre vomitano cazzate e bestemmie. Toglietegli i microfoni, per favore.

3 commenti:

Numero 6 ha detto...

Ma vuoi diventare blogstar?
Non si capisce cosa volessero fare quelli di IdV.
Almeno, per ora non si capisce.

Rosy ha detto...

blogstar in che senso?
ho solo un sacco di tempo libero..

Rosy ha detto...

Per quanto riguarda l'IdV.. prima di capire cos'hanno in mente, non capisco ancora perchè abbiano dato il Ministero della Giustizia ad uno laureato in Lettere e Filosofia quando hanno un laureato in Giurisprudenza oltre che ex-pm. Uno come Di Pietro non avrebbe mai tenuto la bocca chiusa sui temi di Giustizia (e s'è visto).

Ma il motto "prevenire è meglio che curare" è valido solo per ladri e assassini? O non sono forse questi due (insieme ad altri) a dover essere considerati "assassini di coscienza" e allora non si capisce perchè non sia stato applicato anche a loro il motto che adorano tanto?

A Di Pietro non sta bene il fatto che non abbiano preso in considerazione i due o tre emendamenti che avevano presentato. L'ha detto chiaramente che "Con Mastella non c'è un problema personale, ma politico in materia di giustizia". La Giustizia rimane il suo campo preferito. E quando credi in qualcosa, e ne sai abbastanza, è difficile che riesci a starti zitto, specie se poi quelle poche obiezioni che avanzi non te le prendono in considerazione.

Mastella fa la solita figuraccia del bimbetto d'asilo che punta i piedi e si lagna per delle stronzate, invece di considerare il lato serio della questione.