martedì, giugno 19, 2007

Allergie.. agli ospedali (parte quarta)

Puntate precendenti:
- Prima puntata
- Seconda puntata
- Terza Puntata

Premessa: morirò prima di sapere a cosa sono allergica.

Passo 9
Mi reco oggi al FateBeneFratelli. Prendo l'autobus (il 63) che mi porta direttamente lì. La sfiga vuole che invece dell'aria condizionata, è acceso il riscaldamento. Bolliamo. Giunti in ospedale, facciamo (io e la Viola) la nostra bella fila per pagare il ticket (i soliti 13,63€). Nel frattempo ho detto almeno 10 volte "C'ha due mesi e mezzo" e "Si chiama Viola" a emeriti sconosciuti che rimanevano incantati a guardare la pupa.
Costo: 13,63 €

Passo 10
Alle 14,20 faccio la visita. Dopo aver mostrato al medico la mia cartella clinica, mi ricasca il mondo addosso: il medico, infatti, mi dice che lì al FateBeneFratelli non fanno test allergici a farmaci così specifici e che devo andare al (udite! udite!) Gemelli.. faccio fatica a trattenere le lacrime, e prima di riuscire a spiegare al medico la situazione prendo tempo per evitare una scena pietosa. Morale della favola, il medico mi fa rimborsare il ticket e mi indica altre 3 strutture (oltre al Gemelli) dove dovrebbe essere possibile fare il tipo di analisi che devo fare.
Rimborso: 13,63 €

E adesso mi devo incollare al telefono ogni martedì pomeriggio e sperare di riuscire a prendere la fottuta linea al fottuto Gemelli.. Preferirei mille volte mangiare la merda di mia figlia.

2 commenti:

Numero 6 ha detto...

Che è un "farmaco così specifico"?
Esistono pure quelli poco specifici?

Rosy ha detto...

lo specifico era riferito al test, non al farmaco. Mi sono espressa male.

PS: ti saluta papino