sabato, febbraio 16, 2008

Alanis Tour 2008: concordo in parte con la critica di Atlantic City

Atlantic City, NJ (15 Febbraio) - La setlist:

Intro
Uninvited
All I Really Want
8 Easy Steps
Hand in my Pocket
Citizen of the Planet
Moratorium
Everything
My Humps
You Oughta Know
You Learn
Thank U
Ironic

Una review da pressofatlanticcity.com

Ad aprire per i Matchbox Twenty c'era il fenomeno degli anni '90 Alanis Morissette - in una versione decisamente meno incazzata. Da qualche parte lungo la via dai giorni di "Jagged Little Pill", la cantante ha adottato un'attitudine più Zen verso la vita, e lo ha mostrato nella sua performance venerdì notte.

Sebbene la Morissette ha recentemente completato un nuovo album, si è fissata sulle canzoni che gli spettatori conoscevano. L'accattivante intro del piano di "Uninvited" ha dato inizio alla performance di un'ora e la Morissette è emersa in pantaloni di pelle, un top sbrilluccicoso e lungo, capelli ondulati e fluenti, volteggiando e andando su e giù per il palcocome un leone in gabbia. Sono state eseguite moltissime delle canzoni di "Jagged" come "Ironic" ed una versione abbassata di un tono di "Hand In My Pocket," che gli spettatori conoscevano a menadito.

Sebbene il set era solido, mancava un pizzico di rabbia che ha fatto sì che la Morissette si distinguesse dalle altre rockers femminili. Anche il suo inno da ragazza incazzata "You Oughta Know" è sembrata meno minaccioso, e la sua voce era spesso coperta dalle voci di supporto della band. Non una pessima performance, ma deludente per coloro che si sono innamorati della vecchia Alanis "incazzata".

Sebbene non condivida la questione "Non è più la pantera di una volta" (anche perchè "You Oughta Know" c'ha un pò fracassato la minchia), il commentatore non ha tutti i torti sulla questione de "ha praticamente suonato solo Jagged Little Pill" (vedete la scaletta). Si intigna a voler eseguire sono i pezzi di Jagged con qualche sprazzo di Swept ("Under Rug Swept") e di Chaos ("So-called Chaos"), ignorando completamente "Feast on Scraps" (che non ho mai considerato la raccolta delle b-side di "Under Rug Swept", anzi sarebbe dovuto essere il contrario) e con l'unica immancabile da Supposed, "Thank you". CAMBIA SCALETTA! Abbandona i soliti pezzi, riprendi "Baba", "So pure", "Unsent", "Can't Not" etc.. (tutti da SFIJ, guardacaso)

Il tour del 2004 è stato un sogno con il ritorno di "Front row" e "The couch" (in due bellissime versioni rivisitate).

"All I really want", ""Hand in my pocket" e soprattutto "Ironic" ce l'hanno fatta a spicchioni!!

C'hai un certo repertorio ormai.. SVARIA 'n PO' 'DDE PPIU'!!

Nessun commento: