mercoledì, ottobre 15, 2008

C'è un nuovo modo di chiedere soldi per strada

Oggi, mentre parcheggiavo l'auto nei pressi del nido (dovevo prendere la Viola e portarla dalla pediatra), davanti alla macchina si ferma una signora, che, proprio mentre facevo manovra di parcheggio, fa il gesto di chi raccoglie a terra qualcosa davanti al cofano dell'auto. Lo guarda.

Io me la guardo pensando "ma quando ti togli dai coglioni".

Sembra non riuscire a capire se l'anello (una specie di fede nuziale maschile) che ha trovato sia d'oro o meno. Mi si piazza accanto, io abbasso il finestrino e le dico (dopo aver scrutato l'anello) che sì, pare essere d'oro. C'è il marchio di 18k.

Glielo ridò dicendole "fortunata!", ma lei mi fa il gesto di chi non lo vuole aggiungendo "la mia religione non me lo consente, sono musulmana" in un italiano un pò strascicato.

Io penso "sì vabbè, ma che ce faccio io?" e lei subito continua "magari se mi può dare qualche soldo per comprare i libri a mia figlia".

E lì già mi puzza.. non mi va di tirar fuori la borsa, perciò le dico "mi dispiace non ho soldi".

E lei "anche poco va bene".

Io abbasso lo sguardo verso il porta-oggetti che è di fronte al cambio, vedo qualche spiccio (meno di un euro), li prendo e glieli dò aggiungendo (da finta triste) "mi dispiace, ho solo questi".

E pensate un pò: lei me li schifa. Me li ridà e io le ridò subito l'anello.

Mica scemi sti "musulmani"..

1 commento:

Anonimo ha detto...

I commenti che mi vengono in mente sarebbero soggetti a censura per cui li tengo per me... per niente scemi sti "musulmani"..

baci

Lisa