sabato, dicembre 20, 2008

Giorni da incubo per la piccola Viola



Già da Venerdì scorso aveva un po' di febbre, ma non me ne sono preoccupata tanto.. quando poi sabato pomeriggio è salita sopra i 39 ho cominciato a penare. E nonostante la Tachipirina, finito l'effetto delle 6 ore, la febbre risaliva sempre di più. La pediatra non è reperibile il sabato pomeriggio, nè la domenica. Per cui, dopo aver passato un sabato notte da incubo, quando domenica mattina la temperatura ha toccato quota 40.1, l'abbiamo portata al pronto soccorso.

Rinofaringite acuta.

Quando poi le hanno fatto il prelievo di sangue, volevo morire.

A completare il disastro, c'è stata l'unica settimana di lavoro del papà fuori città (a Reggio Calabria). Senza dimenticare la comodissima poltroncina mezza scassata su cui ho passato le successive tre notti.

Ha avuto febbre fino a Martedì sera, toccando il picco massimo di 40.5 lunedì notte. Fortunatamente il reparto aveva anche una stanza con i giochi, per cui per lei non è stato molto traumatico.

Poi mercoledì l'hanno dimessa, finalmente.

Oggi l'ho portata dalla pediatra. Guarigione completa. Così lunedì può tornare al nido dai suoi "mimmi" e a Natale andiamo a trovare i nonni a Bojano.

Nessun commento: