venerdì, gennaio 30, 2009

In Praise Of The Vulnerable Man - La traduzione (Elogio dell'Uomo Vulnerabile)

In Praise Of The Vulnerable Man
Alanis Morissette / Guy Sigsworth


Tu sei l'uomo più coraggioso che abbia mai incontrato
Tu, impavido su territori pericolosi

Tu sei l'uomo più affascinante con cui sia stata
Tu, mai così focoso come quando ti disfi dell’armatura

Quando fai quel che fai per prevedere
Come atterri sul mordibo mentre ti rinvigorisci

Questa è un elogio dell'uomo vulnerabile
Perchè non conduci il resto della tua cavalleria a casa

Tu, con i tuoi occhi unisci forza al lasciarsi andare
Con il tuo nuovo tipo di eroismo

Ed io mi prosto, mi prosto davanti a te
Con la grazia necessaria a fondersi dentro

Questa è un elogio dell'uomo vulnerabile
Perchè non conduci il resto della tua cavalleria a casa
Questo è un ringraziamento per avermi concesso di farne parte
In effetti un elogio dell'uomo vulnerabile

Tu sei l'uomo più meraviglioso che abbia mai incontrato
Tu, l'autore silenzioso di nuovi precedenti

Ed io giuro, giuro di essere sincera
Ed io giuro, giuro di non approfittarne

Questa è un elogio dell'uomo vulnerabile
Perchè non conduci il resto della tua cavalleria a casa
Questo è un ringraziamento per avermi concesso di farne parte
In effetti un elogio dell'uomo vulnerabile

2 commenti:

biscuit ha detto...

Sembra una delle poesie che la Brodo ci fa imparare a memoria (senza offesa)

Rosy ha detto...

E chi si offende cucciola! :D
E' anche la canzone del disco che mi piace di meno.. non è un granchè neanche musicalmente.