sabato, giugno 27, 2009

Pannolino che va, pannolino che viene

Due eventi importanti stanno per segnare la famigliola.

Uno è, ormai lo sapete, l'arrivo della secondogenita che (finalmente) abbiamo deciso di chiamare Alice. A meno di sorprese, nascerà il prossimo martedì (30 giugno) con parto cesareo. E io sto ancora pensando se fare l'epidurale (di cui ho il terrore) o la totale.

L'altro è lo spannolinamento di Viola. Gli esperti consigliano di iniziare dai 18 mesi. Viola ormai ne ha 27 e con l'estate ormai arrivata la pratica potrebbe risultare più semplice: meno indumenti da togliere in caso di emergenza, meno indumenti da lavare in caso di disastri. Al momento si diverte a fare solo la pipì nel vasino. La mandiamo ancora in giro con il pannolino, per cui il passo decisivo sarà quello di lasciarla senza, libera di girare per casa a culo all'aria. E sperare che corra al vasino tutte le volte. Io e Ciccio abbiamo notato comunque che ha una buona capacità di tenersi la pipì per qualche secondo in attesa di arrivare al recipiente: e questo è già un buon segno di autoregolamentazione. La cosa bella è quando deve fare il bagnetto. Si tiene la pipì finchè non la infilo nella sua vasca, rimane lì in piedi e piscia come un puttino barocco tutta allegra e soddisfatta! E non c'è verso di convincerla a farla prima, nel vasino, per non sporcare l'acqua che poi puntualmente sorseggia :P

Intanto raccolgo le varie esperienze, da oh! oh! sono mamma alla geniale trovata di Il papallo e altre storie.

Chissà cosa dovremo inventarci noi.. lo scopriremo quest'estate!

2 commenti:

Lisa ha detto...

Potresti riempire il vasino di acqua e vedere se le fa effetto vasca... :-D In bocca al lupo!

biscuit ha detto...

ALLAGA IL BAGNO!!!