mercoledì, settembre 09, 2009

Di e Al: una differenza sostanziale di euri



Si sa. Le spese per un bimbo sono tante. E la maggior parte delle cose essenziali sono soprattutto care. Care non al cuore, ma al portafogli.
Se c'è una cosa che sbanca sempre, quelle sono le scarpe. Si può fare economia su tante cose: i pannolini, i vestiti.. ma sulle scarpe no. O si rovinano i piedini. Questo ovviamente è solo il mio parere.

In periodo di sconti, ho fatto un giro per i vari negozi di calzature baby. Per poco non mi prendeva un infarto al vedere i prezzi (già scontati) esageratamente alti per un paio di scarpe che mia figlia Viola (che adora rotolarsi per terra e strusciare il collo del piede a terra) distruggerebbe in pochi giorni. Dai cinquanta agli ottanta euro: sono queste le cifre (risottolineo scontate) di cui sto parlando.

E così ho rinunciato, nella speranza di un colpo di fortuna che infine è arrivato.

Stamattina, passeggiando con Alice in mezzo al mercatino del Mercoledì del mio quartiere, ho trovato un banco accattivante: scarpe per i bimbi.

Per farla breve, ho preso due paia di scarpe autunno/inverno. Il prezzo di mercato è di 76,80€ e 58,00€. Il prezzo al mercato è stato di 20€ al paio. Decisamente meglio.

Buona botta di culo anche a voi, mamme!

1 commento:

biscuit ha detto...

zietta!!! finalmente cominci a pensare anche tu alle scarpe hehe... grazie che non mi lasci sola xD