lunedì, ottobre 26, 2009

L'acciacco annuale di Viola



Ecco che ci risiamo.
E' tornato l'incubo del febbrone, quello da cavallo, quello da tre tachipirine al giorno, stile fumatore accanito che s'accende una nuova sigaretta con quella che sta per spegnere. E soprattutto il fattaccio accade di sabato pomeriggio, quando vorresti portare i pargoli al Pratone delle Valli a zompettare, dondolare, scivolare, insabbiare, giostrolare insomma. Il sabato pomeriggio, quando la pediatra è andata in pausa weekend e il tuo unico appiglio medico rimane la Guardia Medica. Esattamente come un anno fa, quando Viola passò i suoi primi giorni in ospedale (fatta eccezione la nascita) per rinofaringite acuta proprio in quell'unica settimana che il suo papino fu mandato a Reggio Calabria per lavoro.
A pensare che fino a poche ore prima mi vantavo con le mie amiche mamme di come Viola fosse immune ai mali di stagione. Sbadadam! N'arriva sta mannaiata sul groppone?
Ho atteso fino a stamattina per un consulto medico con la Pediatra che ha sentenziato con un ORECCHIE INFIAMMATE - DOVREBBE PRENDERE L'ANTIBIOTICO - MA PRIMA TENTIAMO SOLO CON LE GOCCIE. Se entro domani sera la situazione non migliora si parte con l'artiglieria pesante.
Da come sta procedendo la situazione, temo che non avremo altra scelta.
Per il momento vi lascio con una perla della degente: MAMMA, C'È SINGHIOZZO NELL'ORECCHIO.
Non vi sto a raccontare di quanto Viola possa essere lagnosa quando sta male, arriva a livelli di insopportabilità estrema. Se poi ci aggiungete quell'altro scricciolo che chiede sisa, sisa ritorna, sisa grida vendetta, allora non ci metterete molto ad intuire che molto probabilmente non uscirò viva da questa settimana.

Buona Tachipirina a tutti.

1 commento:

biscuit ha detto...

a me pure è venuta la febbre quest'anno... non sono andata a scuola 3 giorni perché per fortuna non era grave... al mio ritorno ho scoperto qualcosa che non avrei voluto scoprire... c'est la vie... =(